Isola di Gili Air: il mio mini paradiso senza auto

Home » Destinazioni » Asia » Isola di Gili Air

Zero auto, mare da urlo, relax totale: nell’isola di Gili Air, minuscolo paradiso a un paio di ore da Bali, ho raggiunto la pace dei sensi

Quando ho messo piede sull’isola di Gili Air, mi sembrava un sogno: dopo il traffico allucinante di Bali, sono approdata in un paradiso silenzioso. Niente auto e gas di scarico, ma gente che passeggiava, andava in bici, e piccoli carretti trainati da cavalli al posto dei taxi. Mare cristallino e una sensazione di pace infinita. Col mio zaino in spalla mi sono diretta verso il centro yoga in cui avrei soggiornato. L’indirizzo? Buddha Way. Ho detto tutto. Pronte per raggiungere la pace dei sensi in un’isoletta indonesiana?

Eccomi in spiaggia nell'isola di Gili Air
Si legge in faccia la mia felicità?

Sono partita con l’intenzione di stare solo a Bali, ma non resisto al richiamo delle minuscole isolette tropicali, così ho deciso di passare un po’ di giorni alle Gili. Sono un arcipelago di tre piccole isole a un passo da Lombok. Se come me le raggiungete da Bali, dite bye-bye alle cerimonie induiste, perché si torna nell’Indonesia musulmana e ai richiami alla preghiera dei muezzin.
Le Gili sono circondate da barriere coralline, e sono famose per la ricchezza della fauna. Potrete vedere sott’acqua tanti bei pesciolini e, cosa non rara, le tartarughe. Quindi portatevi la maschera se l’avete.
Negli ultimi anni le Gili sono diventate molto turistiche. A fine settembre quando sono stata io la situazione era vivibilissima, a luglio e ad agosto ovviamente cambia tutto, preparatevi.

Bimbe col velo in bici al ritorno da scuole

Una donna in super relax guarda il mare seduta su una panchina

Quale isola Gili scegliere?

È la domanda che si fanno tutti, e che mi sono fatta anche io. Da quello che avevo letto, e che poi mi hanno confermato viaggiatori e viaggiatrici che ho incontrato, ogni isola ha la sua spiccata personalità. Gili Trawangan (per gli amici Gili T) è la “party island”, dove si fanno orari che manco a Bali, tipo locali aperti fino alle 4 del mattino. La più tranquilla e anche la più piccola è Gili Meno, scelta soprattutto dalle coppie proprio perché, tranne vita da spiaggia e avvinghiamenti fra le lenzuola, non c’è molto da fare. Gili Air è la giusta via di mezzo fra le due, né troppo festaiola né troppo sonnolenta, ragione per cui l’ho scelta (ecco la mappa).
E dopo questa cornice introduttiva, passiamo alla splendida settimana che ho passato lì, e che mi ha fatto andare in estasi.

Locals e turisti in spiaggia

Cosa fare

A Gili Air si fa vita da spiaggia, snorkeling (vi parlerò tra poco di un tour) e immersioni. E lo struscio sulla via principale, dove al massimo passano bici e silenziosi scooter elettrici. È proprio questo che mi ha fatto andare in brodo di giuggiole. È così bello concedersi il lusso di non avere programmi, fare quello che piace in quell’esatto momento. A me succede solo in viaggio da sola.
A me piaceva la spiaggia di fronte al Sunrise Resort. Sappiate che in generale il bagno si può fare la mattina, perché dall’ora di pranzo c’è la bassa marea e affiorano i coralli. Per raggiungere il mare profondo dovrete camminare un bel po’ con le classiche scarpe da scoglio.
Gili Air è musulmana, come il resto dell’Indonesia. In spiaggia si può stare in bikini (non in topless), ma numerosi cartelli ricordano di rispettare la cultura locale, evitando di andare in giro per strada in costume. Molti turisti purtroppo se ne fregano.

Ragazze in riva alla spiaggia, con i corralli che affiorano quando. si abbassa la marea
Con la bassa marea affiorano i coralli

La via principale dell'isola di Gili Air con gente che cammina, bici e scooter elettrici
La via principale

Snorkeling tour

Troverete mille offerte ma l’iter è sempre lo stesso. Vi portano in diversi siti toccando tutte e tre le isole Gili. Si parte verso le 10, si pranza a terra e si torna per le 16. Abbiamo avvistato tanti pesci e parecchie tartarughe! Il momento clou è la tappa a Gili Meno per ammirare un’istallazione subacquea, Nest. Ben 48 statue dalla forma umana a grandezza naturale.
Ora però vi racconto la mia esperienza fantozziana. Premessa: alle Gili c’è una corrente fortissima. Io so nuotare bene, ma è stato molto stressante. Di mio soffro il mal di mare, ma è la prima volta che mi è venuto mentre nuoto, proprio per la forza della corrente. Non ho pranzato e nonostante questo, a fine tour ho vomitato. A una ragazza che conoscevo è successa la stessa cosa.
Il tour costa 150.000 rupie, ma nel centro yoga in cui stavo si può prenotare per 120.000.

Sdraiata sulla spiaggia durante lo snorkeling tour
Spiaggiata per farmi passare il mal di mare

La pace dei sensi

Avevo prenotato cinque notti, ma ne ho aggiunte altre due perché stavo troppo bene. Quello che ho amato di Gili Air è che, nonostante il turismo, mantenga la sua atmosfera pacifica di isoletta indonesiana. La via principale parte dal minuscolo porto, con tante stradine che si diramano verso la costa. Ci sono locali, ristoranti e strutture di soggiorno, ma sempre nello stile semplice dell’isola.
Le mie giornate trascorrevano tranquille. Spiaggia, cucina locale nei “warung” (trattorie tradizionali) e poi libro, birretta e l’immancabile appuntamento col tramonto. Lo potete ammirare dalla costa ovest, col vulcano balinese sullo sfondo se l’aria è tersa. La sera tutto chiude massimo alle 22, e l’isola va a nanna. Al richiamo alla preghiera delle 4 mi sono abituata subito. A svegliarmi ci pensavano i galli e gli uccelli tropicali che cantavano come i pazzi alle 5:30. Ma posso dire che non ho mai avuto sveglia migliore?

Il tramonto dal porticciolo dall'isola di Gili Air

Le mie gambette mentre sto seduta ad ammirare il tramonto

CONSIGLI DI VIAGGIO

Come arrivare

Io sono partita dal porto di Padangbai a Bali. Arrivavo da Ubud, e ho prenotando all’agenzia Ubud dreams in Jl. Hanoman 22. Il transfer per il porto è incluso nel prezzo. Ho speso in totale 660.000 rupie (circa 40 euro al cambio attuale) prenotando a/r per risparmiare, ma lasciando aperta la data di rientro.
Da Padangbai ci vogliono circa 2 ore e mezzo di fast boat, e di segni della croce. Avevo sentito racconti belli ruspanti sia per le onde, sia per le condizioni delle barche. Ci saranno compagnie migliori e peggiori, io mi sono affidata al destino.
Meglio viaggiare la mattina presto perché il mare è più tranquillo. Infatti all’andata ho dormito tutto il tempo, mentre il ritorno verso le 13 è stato impegnativo, con tanto di vetro esploso addosso a una ragazza per l’attracco “delicato”. La compagnia era la Inami Luxury Fast Boat, un nome una garanzia. Se volete farvi un’idea date un occhio al sito gilibookings.com. Prenotate sempre un paio di giorni prima.

Dove dormire

Sono stata all’H2O Yoga and Meditation Center, meraviglioso. La stanza era piccola ma molto carina, e ho pagato 295.000 rupie a notte (17 euro), colazione inclusa nel loro piccolo café. Se volete ci sono casette più grandi ma più care ovviamente. C’è anche una piccola piscina in cui mi deliziavo il pomeriggio. Organizzano corsi di yoga e meditazione tutti i giorni, per gli ospiti e non.
La struttura si trova al centro dell’isola ma vicino alla via principale, ve lo consiglio anche per questo. Le stradine di notte infatti sono molto buie, non mi sentivo sicura a farle da sola. Ho incontrato molte viaggiatrici in solitaria, e la pensavamo tutte allo stesso modo. L’isola è tranquillissima, ma sapete come si dice, fidarsi è bene, non fidarsi è meglio.

La piscina del centro yoga
Il centro yoga

Dove mangiare

A Gili Air ci sono tanti localini e molti “warung” semplici e dal personale adorabile. Ecco i miei posti preferiti:

Warung Sasak sulla costa orientale. Mi piaceva anche perché non metteva musica (adoro ascoltare le onde mentre mangio)

– Good Warung sulla via principale vicino al mio centro Yoga, se mangiate pesce sappiate che grigliano come non ci fosse un domani

JUJU Zero Waste Store & Vegan Cafe, un negozietto con caffetteria in cui andavo a leggere il mio libro mangiando manioca fritta. È perfetto per fare people watching.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.